Yoga bimbi

Lo Yoga per bambini è un toccasana per crescere bene dal punto di vista fisico ed emotivo e per imparare a socializzare in un ambiente ludico e piacevole.

Cos’è lo Yoga per Bambini?

Lo Yoga è una disciplina millenaria, eppure estremamente moderna e attuale, riconosciuta come una delle più complete per la salute del corpo, della mente e utile per sviluppare la conoscenza di sé e ritrovare una condizione di armonia psicofisica. Se seguita fin dalla più tenera età, può diventare uno strumento prezioso per la prevenzione e la cura di disturbi e disagi fisici e psichici.

 

Quali sono i suoi benefici per i Bimbi?

La pratica dello Yoga aiuta i più piccoli ad essere consapevoli del proprio corpo e dell’importanza della respirazione, a sviluppare un comportamento altruista e ad apprendere l’importanza del rispetto degli altri e del Pianeta.

Sappiamo tutti molto bene che lo stress, l’ansia, la depressione e la rabbia sono emozioni che colpiscono ora più che mai anche l’infanzia, e attraverso la pratica dello yoga i bambini e i ragazzi ritrovano la loro condizione originaria di benessere fisico e mentale, e la sua pratica li accompagna nella vita e li aiuta a crescere forti, centrati e sorridenti.

Lo Yoga per bambini è innanzitutto gioco e movimento sano con gioco di squadra o a coppie, esercizi di riscaldamento, asana selezionate appositamente e adatte alla loro fase di sviluppo, ascolto di musica rilassante, danza e canto, racconti di storie dedicate a temi fondamentali come l’amicizia, il rispetto degli altri e dell’ambiente.

I movimenti nella pratica delle asana sono sempre dolci, lenti e guidati, per una totale sicurezza dei bambini.

Ogni lezione terminerà con alcuni minuti di meditazione o di rilassamento, con una durata che può variare da un paio di minuti a 10-15 minuti.

Attraverso lo yoga, quindi, il bambino ha la possibilità di entrare in contatto con la sua forza ed il proprio potenziale interiore, riuscire a mantenere l’attenzione, la concentrazione, scoprire e percepire un mondo misterioso e fantastico dentro di sé; imparare a respirare prendendo coscienza di questo atto vitale; migliorare forza, resistenza, equilibrio, coordinazione, flessibilità, e agilità; sviluppare sicurezza, autostima e sintonizzarsi con le vibrazioni più sottili di tutto ciò che lo circonda; imparare a rilassarsi, conoscere e capire le emozioni e quindi sviluppare capacità di autocontrollo; riconoscere la bellezza della lentezza, della pausa e migliorare le capacità di relazionarsi e collaborare con il gruppo.

Se ad ogni bambino di otto anni venisse insegnata la meditazione, riusciremmo ad eliminare la violenza nel mondo entro una generazione.

(Dalai Lama)

Vi  è uno strettissimo rapporto fra Yoga e Pedagogia, perché lo Yoga è una scienza dell’educazione, una scienza esistenziale.

Prof. Franco Frabboni – Univ. Bologna

Share This