Soluzioni Naturali nel quotidiano con gli Oli Essenziali Puri e Terapeutici

Soluzioni Naturali nel quotidiano con gli Oli Essenziali Puri e Terapeutici

Workshop esperenziale e prova prodotti

Grazie al grande interesse sempre in crescita, offro un secondo workshop di Settembre per introdurti al mondo degli Oli Essenziali, dal loro utilizzo (qualità del prodotto) alla loro proprietà terapeutiche e alla loro integrazione semplice ed efficace nel tuo quotidiano, per sostenere la salute ed il benessere.

Scopriremo cosa sono gli Oli Essenziali, storia, origini, proprietà e modalità di impiego, i principali oli e tra i più anticamente utilizzati (Incenso, Lavanda, Melaleuca, Menta, Origano, Limone ed alcune miscele professionalmente create per aiutarti nel quotidiano (respiro, protettiva, digestiva e miorilassante per muscoli, tendini giunture e altri dolori vari): Home Essential Kit.

Vi offriamo esperienze sensoriali nonché testimonianze, e suggerimenti su come scegliere ed acquistare gli Oli Essenziali di Alto Grado Terapeutico (GPTG).

 

“Rivoluziona il modo in cui ti prendi cura di te e dei tuoi cari” !

 

I prossimi appuntamenti

 

Mercoledì 22 Gennaio 2020

dalle 19.30 alle 21.00 con Karuna (avviso 077 458 44 39)

via Emilio Maraini 20b, 6900 Massagno (Lugano)

*************************************************

Mercoledì 19 Febbraio 2020

dalle 19.30 alle 21.00 con Karuna e Tiziana

Roveredo Grigioni: Tiziana 079 577 76 89

*************************************************

 

Mercoledì 12 Febbraio 2020

dalle 19.30 alle 21.00 con Karuna (avviso 077 458 44 39)

via Emilio Maraini 20b, 6900 Massagno (Lugano)

*************************************************

 

Portare il necessario per prendere appunti e potete scaricare la dispensa del Home Essenziali Kit!

Ulteriori informazioni sugli oli, sull’azienda ed altro le trovate QUI.

Un’altro modo per scegliere gli oli più adatti a noi in questo momento sono:

  • scelta di una carta emotiva (da 1 a 3)
  • biorisonanza gratuita con traduzione (previa prenotazione)

Ad ogni incontro si potrà partecipare all’estrazione di un Olio Essenziale in omaggio. Sarai tu la fortunata?

 

Visto l’interesse a questi eventi si chiede cortesemente un preavviso di almeno un giorno ed è necessario eventuale avviso in caso di assenza.

 

Karuna
Insegnante di Yoga, Meditazione e Coaching
Responsabile delle Risorse Umane e Formatrice
Coach Personale, Spirituale e del Benessere
Wellness Advocate doTerra
Consulente DreamTrips
Privato: Via E. Maraini 20b, CH-6900 Massagno
Centro: Via San Gottardo 51b, CH-6900 Massagno
info@maakaruna.com www.maakaruna.com
Yin Yoga & Restorative Yoga

Yin Yoga & Restorative Yoga

Lo Yoga cambia la vita delle persone, non solo fisicamente bensì anche a livello professionale oltre che personale. Lo Yin Yoga (Dao Yin delle arti marziali) è una disciplina ed una pratica che lavora con precisione chirurgica su corpo e mente. Introdotta da Paul Zinke (maestro Toista americano) negli anni ’70, e dopo dal suo allievo Paul Grilley con il suo libro Yin yoga Outline of a quiet practice, in cui spiega che il benessere psico-fisico, cioè la sensazione di comodità e di facilità nel movimento non dipende soltanto da muscoli forti ma anche da articolazioni flessibili e sane. Il mio Yin Yoga prende spunto da tutti questi esperti insegnanti e la formazione attestata dalla Sarah Powers che introdusse lo Yin Yoga accompagnato dalla Mindfulness o Vipassana. Yin Yoga è “l’arte della quiete nelle posizioni” che penetra profondamente nei tessuti connettivi (fascia, muscoli, tendini, legamenti e ossa), nutrendoli e lubrificando le articolazioni, espandendo la flessibilità e stimolando il flusso energetico nei meridiani e nelle nadis per liberare i blocchi energetici nel Qi o Prana (la forza vitale) e le rispettive emozioni. Tale flusso energetico rallenta e ristagna, soprattutto attorno alle articolazioni (bacino e parte bassa della schiena, seguito delle ginocchia e le spalle), in mancanza di una corretta attività fisica. In tal caso, per equilibrare i meridiani, è particolarmente utile una pratica yin lenta e consapevole, in cui ogni posizione è mantenuta passivamente per alcuni minuti, per aprire e stimolare le articolazioni, e incrementare il flusso energetico. Come già detto lo Yin Yoga si ispira al concetto taoista di yin e yang, il giusto equilibrio tra forze opposte e complementari della natura. Tutto quello che è chiaro, mobile, caldo, flessibile, morbido ed attivo è di natura yang. È invece yin ciò che è scuro, quieto, freddo, rigido, duro e passivo. All’interno del nostro corpo, i muscoli sono di natura yang perché sono morbidi ed elastici, mentre il tessuto connettivo (fascia, legamenti, tendini, cartilagine ed ossa) è rigido, duro o poco flessibile ed è di natura yin. Da considerare però che nulla è mai completamente yin né yang, bensì un intercalare di energie che creano l’equilibrio e la possibilità di essere vivi.
Il benessere psico-fisico, cioè la sensazione di comodità e di facilità nel movimento non dipende soltanto da muscoli forti,  ma anche da articolazioni flessibile e sane – P.G.
Il Restorative Yoga ci aiuta a rilasciare ancora più profondamente, lavorando e rilasciando lo stress cronico coltivando “l’arte del far niente”. È l’ultimo rimedio per i nostri stili di vita stressanti.
Restorative Yoga è costituito da una serie di posture-asana supportate dall’ausilio di attrezzi (coperte, cuscini, mattoncini, cinghie) e mantenute per diversi minuti. Attraverso l’ausilio di questi supporti il corpo riceve sostegno, si può rilassare e aprire dolcemente con uno stretch passivo. Queste forme permettono di raggiungere un rilassamento fisico, mentale ed emozionale profondo attivando il sistema nervoso parasimpatico. Una volta che la persona è comodamente sistemata nella corretta posizione, non c’è più movimento o sforzo. Il tempo di tenuta può variare da 5 a 30 minuti. Il rilassamento finale (savasana), tipicamente tenuto per circa 5 minuti nelle lezioni regolari di yoga, potrebbe essere mantenuto per 25 minuti in un corso di Restorative Yoga, permettendo allo studente di cogliere in pieno i benefici fisiologici del savasana. Mentre lo Yin Yoga è la parte ancora Yang dei due, il Restorative Yoga favorisce invece la capacità e la possibilità, anzi un invito ad abbandonarsi in un totale relax. Ci permette di prendere coscienza delle tensioni che sono presenti quotidianamente nel nostro corpo e nella nostra mente. Questo stile di yoga è profondamente rilassante e rigenerante. È appropriato per chiunque, a qualsiasi età o fase della vita, o in qualsiasi condizione fisica. È una pratica perfetta per i principianti in yoga, ma anche per i praticanti di yoga più attivi. E’ consigliato a tutti in modo particolare a coloro che soffrono di disturbi da stress, tensioni muscolari, difficoltà motorie legate ad una terapia post-operatoria e a tutti coloro che vogliono imparare a rilassarsi e liberare il corpo dalle tensioni e dai dolori.
Attraverso la pratica del Restorative Yoga il corpo si rigenera, allinea e riequilibra.
  Ho incontrato ed iniziato a studiato il Yin Yoga e Yin e Yang Yoga con Paul Grilley, i suoi CD ed i suoi libri, nel 2013, e ho effettuato il Teacher Training nel 2015 con Sarah Powers. Mentre il Restorative Yoga l’ho studiato on line attraverso alcune rinomate insegnanti dello Yoga International, e praticato con alcune insegnanti durante i miei viaggi. Amo la combinazione delle tre grandi antiche e preziose discipline dello Yoga, Taoismo e Buddhismo, e aggiungo volentieri insegnamenti del Cristo e di altri grandi maestri illuminati, per raggiungere una purificazione profonda della mente ed un rilascio delle tossine fisiche e mentali. Cosa dicono i clienti ad ogni fine sessione:
  • grazie mi ha fatto davvero tanto bene, non sento più dolora in alcun punto, la mente è quieta, il corpo morbido e rilassato!
  • quando sarà la prossima lezione?
 
Gli incontri di approfondimento:
  Venerdì dalle 19.00 alle 20.30 24 Gennaio 2020 presso Associazione Maa Karuna Costo Fr. 33, con Karuna da versare anticipatamente sull’IBAN: CH83 0844 0253 0152 4200 6 NB: dal momento in cui la lezione è confermata, le eventuali assenze non disdette con un minimo di 1 giorno di preavviso devono essere pagate, ringrazio per la comprensione ! abiti comodi, nessuna esperienza pregressa necessaria Tappetini, coperte, cuscini, ecc. a disposizioni  
Un giorno, la pratica dello Yoga in Occidente si concentrerà nello stesso modo sia sugli elementi meditativi che sugli aspetti fisici. Le comunità della mindfulness e della meditazione (io le pratico amorevolmente entrare  potranno allora percepire i punti in comune con lo Yoga e collaborare per portare un progresso sia a livello della mente che del corpo. Lo Yin & Restorative yoga aprono così la strada ad una forma di meditazione basata sul corpo, e dal momento che tutte le tecniche di meditazione profonda (buddiste e yogiche) contemplano prima il corpo, queste tecniche preparano alla profonda meditazione, e trasformazione della mente, in modo più rilassato, vis a vi la meditazione seduta. Come dire: l’anticamera della meditazione ?‍♀️ 
  Karuna Insegnante di Yoga, Meditazione e Coaching Responsabile delle Risorse Umane e Formatrice Coach Personale, Spirituale e del Benessere Wellness Advocate doTerra Consulente DreamTrips Privato: Via E. Maraini 20b, CH-6900 Massagno Centro: Via San Gottardo 51b, CH-6900 Massagno info@maakaruna.com; www.maakaruna.com +41 77 458 44 39 FB: Maa Karuna Yoga e Meditazione Linkedin: Carmela Curatolo Instagram: maakarunayogaveg
Bio si Bio no?

Bio si Bio no?

Le solite contestazioni oramai stra sentite e risentite sul Biologico:

“Piove acido ….  i contadini non rispettano …… costa troppo …….

Desidero fare un pò di chiarezza.

 

Perchè Bio si?

Questi sono i temi che dovrebbero echeggiare tra le pagine dei giornali più importanti e non soltanto le notizie non positive.
Biologico significa evitare i rischi che si corrono per aver mangiato cibo cresciuto con OGM, che tra l’altro non sono ancora chiari i sintomi dell’ogm se fa malo o meno e solo tra qualche generazione lo potremo sapere. Significa dare input a quei contadini che decidono di coltivare biologico quindi senza utilizzare per la crescita del seme prodotti ogm o altri elementi chimici che deturpano la purezza di ogni alimento naturale.

Inoltre mangiare equo solidale è un grande aiuto per quelle aziende agricole dei paesi in via di sviluppo cheproducono sano e danno lavoro a migliaia di poveri.

Sostenendo il mondo in via di sviluppo, li aiutiamo a vivere nel loro paese, a crescere le loro famiglie, ad avere sufficiente sostentamento, poichè contrariamente a quanto pensa la maggior parte della gente, nessuno davvero vuole lasciare la sua casa, se non costretto.

Invece continuiamo ad intossicare la terra, ed i suoi prodotti, intossicando l’acqua e noi stessi, e passando il tempo a lamenterai di ciò che non va.

Mentre se iniziassimo finalmente tutti ad acquistare prodotti Biologici (cibo e non), eviteremmo di intossicare il pianeta con troppi pesticidi, OGM, e chissà cos’altro ancora che penetrano nella terra, intossicando l’acqua e l’aria, il nostro cibo ed il nostro respiro, insomma la nostra stessa ed unica vita.

Cambiando rotta potremmo finalmente mano mano contribuire a purificare tutto e smetterebbe di pioverci acido addosso.

La frutta e verdura non bio, chiamata “normale” proviene, soprattutto in Svizzera, dall’agricoltura così detta convenzionale, che a sua volta viene sovvenzionata dallo stato, salvaguardando anche gli interessi delle “farmaceutiche”, come se ne avessero bisogno, anziché sovvenzionare i coltivatori Biologici, rispettosi della salute e dell’ambiente.

Lo sappiamo che per lo più il mondo va al contrario, no che dico, il mondo va dove vanno i soldi, e le farmaceutiche (le multinazionali ecc) ci sguazzano indifferenti al danno che arrecano al mondo e a se stessi, ai propri figli e nipoti …

Dal momento che loro apparentemente non ci pensano, possiamo farlo noi singolarmente, per il nostro bene, disinteressandoci di quello che fa la politica, considerando che la politica dovremmo essere NOI? 

Allora sempre SI al Bio, cercando però di scegliere anche il miglior Bio, così piano piano i prezzi scenderanno

W il cibo libero da prodotti chimici e viva il consumo equo solidale.

Record di antiossidanti in frutta e verdura bio, studio

DI MB

Uno studio pubblicato nel 2014 rischia di minare profondamente le certezze di chi pensa che non ci sono grandi differenze tra bio e normale. La ricerca, pubblicata sul British Journal of Nutrition e coordinata dall’università di Newcastle (GB), ha scoperto che non solo frutta, verdura e cereali biologici contengono meno residui di pesticidi, come ci si poteva comunque aspettare, ma hanno al loro interno livelli più elevati di sostanze antiossidanti, spesso associate a un minore rischio di tumori e altre malattie.

I ricercatori, che hanno messo a disposizione di tutti sul sito dell’università il database scaturito dallo studio, hanno riesaminato 343 articoli scientifici pubblicati sull’argomento, applicando dei metodi statistici per comparare i diversi risultati.

L’esito è stato che in media i prodotti biologici contengono il 17% in più di antiossidanti, e per alcune classi questa cifra è ancora superiore. I flavanoni, ad esempio, tipici degli agrumi, hanno mostrato un livello del 69% più alto, mentre le antocianine, presenti anche nel vino rosso, del 51%.

“Questo studio è solo un punto di partenza, perché ha dimostrato che c’è una variazione nella composizione degli alimenti a seconda del metodo di coltivazione – spiega l’autore principale, Carlo Leifert – ora bisogna studiare l’effetto che può avere passare a una dieta biologica. Alcuni di questi antiossidanti però sono stati legati da studi scientifici a un minore rischio di tumori e altre malattie”.

Anche dal punto di vista delle sostanze tossiche residue, afferma lo studio, gli alimenti bio risultano ampiamente migliori. L’analisi ha trovato che i residui di pesticidi sono un quarto rispetto a frutta e verdura coltivata tradizionalmente, il cadmio, un metallo considerato tossico e uno dei tre di cui l’Oms ha fissato un limite massimo nei cibi, è più basso del 48% e i composti dell’azoto, nitriti e nitrati, scendono fino all’87%.

https://www.liberatv.ch/archivio/1284251/record-di-antiossidanti-in-frutta-e-verdura-bio-studio https://www.bio-suisse.ch/it/settebuonimotiviperlaconversionealbiologico.php

 

Karuna
Insegnante di Yoga, Meditazione e Coaching
Responsabile delle Risorse Umane e Formatrice
Coach Personale, Spirituale e del Benessere
Wellness Advocate doTerra
Consulente DreamTrips
Privato: Via E. Maraini 20b, CH-6900 Massagno
Centro: Via San Gottardo 51b, CH-6900 Massagno
+41 77 458 44 39
FB: Maa Karuna Yoga e Meditazione
Linkedin: Carmela Curatolo
Instagram: maakarunayogaveg

 

 

TUMERIC CURCUMA

TUMERIC CURCUMA

 

Spezia fondamentale nella cucina indiana ed è considerata una vera e propria medicina dalla millenaria conoscenza medica dell’Ayurveda, infatti è utile per:

  • ripulire il fegato,
  • rafforzare il sistema immunitario,
  • purificare il sangue,
  • promuovere una buona digestione
  • antiossidante, antinfiammatorio e antitumorale. # La ForzaDellaNatura’s Blog #rigeneralecellulecerebrali

 

Il suo profumo è speziato e caldo, diffuso in casa dona energia e forza grazie alle sue doti tonificanti e rivitalizzanti, migliora l’umore.

Ottima per contrastare inestetismi della pelle, come trattamento antirughe, contro la pelle spenta e in caso di acne e pelle grassa.

 

“La via Aromatica” consiglia che il modo migliore per avere tutti i benefici dei suoi componenti è di assumerla sia come estratto standardizzato di curcumina, contenuto in Alpha CRS(Lifelongvitality), sia come olio essenziale, più ricco in turmeroni.

Due capsule e due gocce in un bicchiere d’acqua ogni giorno.

Fonte (La via aromatica Blog)

Olio essenziale di curcuma

 

? La soluzione doTERRA

Fortunatamente, doTerra ha risolto il problema per te. Il Deep Blue Polyphenol complex e Alpha CRS Cellular Vitality Complex sono stati formulati con estratti CO2 standardizzati di curcumina, il più importante dei curcuminoidi, oltre ad altri componenti per favorirne la biodisponibilità. Questi integratori provvedono un più alto quantitativo di curcuminoidi nella giusta formulazione che aiuta il corpo ad assorbirli. Con l’uso ombinato di questi prodotti, puoi ottenere la dose più alta di curcuminoidi e turmerone.

 

La sostenibilità della curcuma in Nepal (in inglese)!

https://www.doterra.com/US/en/blog/sourcing-stories-turmeric

 

Ulteriori approfondimenti:

LA CURCUMA RIGENERA LE CELLULE CEREBRALI, ECCO COME VA CONSUMATA (Turmeric Regenerate Your Brain Cells, Here How To Consume It)

 

Karuna

Insegnante di Yoga, Meditazione e Coaching

Responsabile delle Risorse Umane e Formatrice

Coach Personale, Spirituale e del Benessere

Wellness Advocate “doTerra

Consulente DreamTrips

Privato: Via E. Maraini 20b, CH-6900 Massagno

Centro: Via San Gottardo 51b, CH-6900 Massagno

+41 77 458 44 39

info@maakaruna.comwww.maakaruna.com

FB: Maa Karuna Yoga e Meditazione

LinkedinCarmela Curatolo

Instagram: @maakarunayogaveg

 

On Guard (miscela protettiva)

On Guard (miscela protettiva)

È iniziato il freddo ed i suoi relativi malanni stagionali, vi presento allora una miscela di oli essenziali di puro grado terapeutico certificato adatta al periodo per rafforzare il sistema immunitario.

Quali sono innanzitutto i fattori che possono indebolire il sistema immunitario?

Lo stress, la mancanza di riposo, l’esposizione alle tossine e la cattiva alimentazione!

Come possiamo aiutare e rafforzare allora il nostro sistema immunitario?

Attraverso gli Oli Essenziali di cui i vegetali sono  dotati!

Un vero e proprio concentrato di forze della natura a sostengo del nostro sistema immunitario, che possiamo utilizzare per proteggerci in particolare nei periodi di cambiamento, ad esempio all’inizio dell’anno scolastico o quando virus e batteri imperversano minando la nostra salute.

doTerra (dono della terra, nata nel 2008), azienda leader mondiale nella produzione degli Oli Essenziali CPTG(Certified Pure Terapeutic Grade), ci offre On Guard (miscela protettiva), inclusa nel Kit Home Essential(l’essenziale per la casa), composta da Arancio Amaro, Chiodi di Garofano, Cannella, Eucalipto e Rosmarino.

Quali sono le sue origini?

Si narra che mentre la peste bubbonica imperversava in Europa nell’anno 1413, quattro ladruncoli furono catturati e accusati di rubare ai morti e a vittime moribonde. Quando processarono i ladruncoli, il magistrato offrì loro la clemenza se avessero rivelato come avevano resistito all’infezione, mentre realizzavano atti così spaventosi. Spiegarono che erano profumieri e commercianti di spezie e che avevano sfregato sulle proprie mani, orecchie e tempie una miscela speciale composta da cannella, chiodi di garofano, limone, rosmarino e eucalipto. La formula che ne derivò, chiamata “olio dei ladruncoli”, fu elaborata basandosi su ricerche condotte sui metodi dell’erboristeria del XV secolo.

La miscela è stata rielaborata da doTerra, azienda leader di produzione di oli essenziali di elevata purezza e qualità, che ne ha fatto uno dei suoi cavalli di battaglia: la miscela protettiva On Guard, che si è rilevata ottima come protezione contro agenti biologici infettivi come virus influenzali e parainfluenzali, nonché dai “parassiti energetici”, vale a dire personalità dominanti e altre influenze negative rinforzando la personalità e la capacità di vivere la propria individualità.

“On Guard, permette di rinforzare se stessi, la propria capacità di vivere la propria vita, aiuta a creare i propri confini e difendere i propri spazi dai “virus emotivi”.”

Vediamo da vicino le proprietà di ogni singolo olio di questa miscela:

Wild Orange (arancio amaro), chiamato l’olio dell’abbondanza, supporta l’umore, da energia, aiuta nei periodi di transizione e connette con il bambino interiore.

Clove bud (chiodi di garofano), può stimolare la guarigione e infondere un senso di protezione e di coraggio nell’affrontare le proprie sfide uscendo dalla mentalità vittimistica.

Cinnamon Bark (cannella), è un potente agente purificane e ossigenante, potenzia infatti l’azione degli altri oli e stimola “satya” (in sanscrito=sincerità) verso se stessi.

Eucalyptus radiata (eucalipto), ha profondi effetti antivirali sul sistema respiratorio. Aiuta a prendersi la responsabilità della propria salute.

Rosemary (rosmarino), riduce la fatica mentale, può stimolare la circolazione e i nervi. Sostiene nei periodi di transizione.

Ecco qui alcuni dei tanti benefici ed utilizzi della miscela On Guard: mali stagionali, mal di gola, pulizia dei tappeti, detergente e disinfettante per la casa, aumenta le difese immunitarie, elimina l’aria viziata e gli odori sgradevoli, disinfezione orale, antimicotico e germicida.

 

Applicazione

Come la maggior parte degli OE doTerra On Guard può essere utilizzato in tre modalità:

Inalazione: diffondere le essenze con un buon diffusore a freddo permette di prevenire influenze e raffreddori. In alternativa è possibile inalare direttamente dalla bottiglia.

Topico: massaggiare la gola, lo stomaco, l’intestino e la pianta dei piedi, previamente diluito. Inoltre diluire 1 goccia di On Guard con 15 di Olio frazionato di cocco (doTerra), massaggiare la ghiandola del timo per rafforzare il sistema immunitario, e sotto le braccia per stimolare il sistema linfatico.

Internamente: mettere una o due gocce sotto la lingua, o in un bicchiere d’acqua o ingerire attraverso una capsula vegetale.

L’efficacia degli oli essenziali è strettamente legata alla loro qualità. Per questo è importante scegliere prodotti puri, ovvero che contengano 100% di oli essenziali naturali.

Il contenuto di questo articolo riveste carattere informativo e non si intende diagnosticare, trattare, né curare alcuna malattia.

Per ulteriori informazioni vista la pagina KARUNA ESSENZE: https://www.maakaruna.com/doterra/

 

Karuna

Wellness Advocate doTerra

Insegnante di Yoga, Meditazione e Coach, Resp. Risorse Umane, Formatrice

Presidente e Fondatrice Associazione Maa Karuna Yoga, Meditazione e Coaching

Consulente DreamTrips

0041 77 458 44 39; info@maakaruna.com; www.maakaruna.com

L’importanza di essere Creativi

L’importanza di essere Creativi

pubblico l’interessante articolo trovato su: https://coachingumanistico.com/2015/11/18/l-importanza-di-essere-creativi/#more-490

La parola “creatività” è troppo spesso usata in riferimento a un campo ristretto di attività: quelle artistiche e alcune “professioni creative”, come pubblicitario e art director. Così, è opinione di senso comune che si tratti di una dote che hanno solo alcune persone, e applicabile solo a determinati campi. Niente di più sbagliato!

Partiamo da una definizione umanistica di creatività: essa è la facoltà di produrre idee nuove per migliorare la vita. Questa definizione può essere riformulata anche così: la creatività si esprime nella capacità di cogliere rapporti nuovi tra cose e/o idee, rinunciando a vecchi schemi di pensiero o abitudini, e applicando tali intuizioni concretamente al benessere proprio o altrui.

Si tratta di una forma d’intelligenza pratica, Martin Seligman preferisce infatti nei suoi ultimi lavori usare il termine ingegnosità.

Chi è davvero molto creativo fa in modo non convenzionale cose che gli altri fanno seguendo le abitudini comuni.

Almeno un po’ di creatività serve a tutti per crescere, poiché il benessere passa spesso per la capacità di ristrutturare il modo in cui vediamo le cose e agiamo nel mondo, tra gli altri, con gli altri.

L’alternativa spesso è subire le soluzioni prefabbricate dal contesto, che alcune volte possono andar bene per noi, altre no.

La creatività si allena come un muscolo. Premesso che un Coach può proporre diverse modalità di allenamento della creatività, in base alle caratteristiche individuali, a livello generale gli step del processo creativo per affrontare una situazione-problema sono 3, come scrive Luca Stanchieri:

  1. Esplorazione: da iniziare in un momento in cui ci si può rilassare, è la fase in cui si mette a fuoco la situazione, e la si studia da tutte le sue angolazioni, nei suoi presupposti, finché si elabora, anche solo vagamente, qualche intuizione
  2. Elaborazione: è la fase in cui l’intuizione viene messa a fuoco nel dettaglio, studiandone i pro e i contro, prefigurando le possibili conseguenze della sua applicazione
  3. Realizzazione: è la fase dell’azione, nella quale serve ancora creatività per calare nella concretezza della realtà quanto elaborato.

Il sociologo Domenico De Masi sottolinea come la creatività appartenga potenzialmente a tutti, e a tutte le età.

Potenzialmente significa che farla sbocciare è una questione di volontà.

Mi sono permessa di pubblicare integralmente questo interessante articolo poiché, in qualità di Responsabile delle Risorse Umane, Formatrice, Coach, nonchê Insegnante di Yoga e Meditazione, per me è sempre stato fondamentale “LO SVILUPPO DELLA PERSONA”. 

Lo Sviluppo Personale (che poi si traduce anche in Professionale) è davvero tale quando parte dal presupposto di attingere a ciò che “già esiste” dentro ogni individuo. Senza insegnare o inventare nulla, o ancor meno pensando (in buona fede) di “piantare semini” dentro le persone, sottovalutando così l’immenso ed infinito potenziale latente in ognuno. Si rende invece auspicabile accompagnare gli individui a rendersi consapevoli (Mindful), che tutto è già presente e ne può attingere in ogni momento (il principio del Coaching). 

Le antiche discipline partono dal presupposto che i semini (eredità dello spirito) sono tutti presenti, sta all’individuo, come dice Thich Nath Han, il grande maestro buddista zen di origine Vietnamita: “innaffiare quelli giusti e far seccare tutti gli altri”! Come possiamo farlo? Attraverso la conoscenza innanzitutto di chi siamo, come siamo fatti, come rispondiamo agli impulsi e come vorremmo essere per affrontare e vivere la vita al meglio delle nostre possibilità, e contribuire al benessere di tutti gli esseri. 

Yoga: unione di corpo, mente e spirito. 

Il principio di base è che il fine non è lo Yoga in sé, ma è l’individuo con tutte le sue caratteristiche, aspirazioni, età, cultura, ambiente sociale. 

Lo Yoga che amo insegnare offre la possibilità di essere adattato alla persona e non il contrario. E’ un percorso che tende a pacificare la mente, a migliorare la salute psico-fisica, ad entrare in relazione con il respiro, ad offrire uno sguardo più profondo di consapevolezza in noi, a darci l’opportunità di contattare la nostra intimità, la nostra vera “essenza”! 

Meditazione: “Colui che dimora ardentemente nel momento presente,che si impegna di continuo giorno e notte, è detto “colui che si diletta dell’unica cosa che conta”, è definito “calmo” e “saggio”.” Il Buddha 

La meditazione mira a coltivare un’attenzione intenzionale volta a riconoscere ciò che sorge nel presente momento: sensazioni fisiche, reazioni, stati d’animo, emozioni, ricordi, pensieri, immagini, fantasie. Essere consapevoli in ogni momento di quello che sta accadente dentro di noi attimo dopo attimo, senza giudizio, in modalità completamente equanime. 

Coaching Umanistico: accompagnamento a riconoscere il proprio potenziale latente. 

Essere consapevoli di ciò che accade dentro di sè per favorire il cambiamento e la trasformazione!” 

Karuna